News

MUD 2021 - MODELLO E NUOVA SCADENZA

Con il D.P.C.M. del 23 dicembre 2020, pubblicato nella G.U. del 16/02/2021, è stato approvato il nuovo modello del MUD per l'anno 2021, che andrà presentato con le modalità consuete entro il 16 giugno 2021.
Il decreto ribadisce che, ai sensi della normativa vigente come modificata anche dal D-Lgs. 116/2020,  i soggetti tenuti alla presentazione del MUD, per le sue diverse parti, sono:
  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all'articolo 184 comma 3 lettere c) - lavorazioni industriali - d) - lavorazioni artigianali-  e g) - attività di trattamento rifiuti e acque reflue - del D.lgs.152/2006 che hanno più di dieci dipendenti.
  • i Consorzi e i sistemi riconosciuti, istituiti per il recupero e riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti, ad esclusione dei Consorzi e sistemi istituiti per il recupero e riciclaggio dei rifiuti di imballaggio che sono tenuti alla compilazione della Comunicazione Imballaggi.
  • I gestori del servizio pubblico di raccolta, del circuito organizzato di raccolta di cui all’articolo 183 comma 1 lettera pp) del D.lgs. 152/2006, con riferimento ai rifiuti conferitigli dai produttori di rifiuti speciali, ai sensi dell’articolo 189, comma 4, del D.lgs. 152/2006.
Le principali modifiche  sono relative alle sezioni destinate a gestori di rifiuti, come ad esempio:
  • Gli impianti che svolgono attività di recupero dovranno comunicare, nella scheda SA-AUT, se l'autorizzazione è riferita ad attività di recupero per le quali è stata prevista applicazione del c.3 art. 184ter
  • Nella comunicazione rifiuti e veicoli fuori uso sono state apportate modifiche alle informazioni relative ai materiali derivanti dall’attività di recupero, con l’aggiunta di alcune tipologie e la modifica di altre
  • La scheda CG - costi di gestione della comunicazione rifiuti urbani è stata completamente rivista
  • Sono state modificate le categorie della comunicazione RAEE per adeguarle all’entrata in vigore dell’open scope e della classificazione prevista dall’allegato III al D.lgs. 49/2014
  • Sempre nella comunicazione RAEE è stata aggiunta la voce relativa alla quantità di RAEE preparati per il riutilizzo, mentre è stata eliminata l’informazione sui RAEE utilizzati come apparecchiatura intera.
Non sono invece presenti modifiche rilevanti nella sezione di comunicazione rifiuti per i produttori iniziali.

Nei prossimi giorni verrà reso disponibile sul portale Ecocamere il software per la compilazione del MUD 2021 e i relativi tracciati record, mentre a partire dal mese di marzo verranno resi disponibili i portali MUD Telematico (www.mudtelematico.it) per l’invio delle comunicazioni via telematica, MUD Comuni (www.mudcomuni.it) per la compilazione e l’invio della Comunicazione rifiuti urbani) e MUD Semplificato (https://mudsemplificato.ecocerved.it) per l’invio della comunicazione semplificata.