Città della formazione

Igiene e sicurezza alimentare e HACCP

Città della Formazione affianca diverse realtà nella realizzazione, adozione e attuazione di un sistema di gestione della sicurezza alimentare HACCP.

Valutazione dei rischi e misure preventive

Si tratta di un servizio di consulenza puntuale a disposizione di imprenditori e liberi professionisti che operano nel campo della produzione, trasformazione, vendita e somministrazione di alimenti e bevande.

Siamo al vostro fianco nella valutazione e identificazione dei rischi associati alla produzione di alimenti e nell’elaborazione di un piano di gestione dei rischi che preveda l’implementazione di misure preventive e correttive.

Obiettivo è sviluppare procedure operative e di gestione dell’intera catena alimentare che siano sicure, per ridurre al minimo i rischi di contaminazione.
Il tutto nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza alimentare HACCP.

 

Normative di riferimento

  • CE n. 178/2002, principi e requisiti generali della legislazione alimentare
  • CE n. 852/2004, igiene dei prodotti alimentari
  • CE n. 853/2004, igiene di alimenti di origine animale.
  • CE n. 1441/2007, criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari

Consulenza Città della Formazione

Nel concreto, il servizio di consulenza di Città della Formazione comprende:

  • audit del processo produttivo
  • valutazione dei rischi per i consumatori
  • redazione del manuale di autocontrollo
  • monitoraggi microbiologici e procedurali
  • corsi di formazione abilitante e aggiornamento adattati in base alle diverse normative regionali

Sicurezza alimentare, cos’è?

Per sicurezza alimentare si intende che i prodotti alimentari acquistati dal consumatore siano sicuri da un punto di vista igienico e sanitario.

Pacchetto igiene, una responsabilità condivisa

A garanzia della salubrità degli alimenti vi sono una serie di misure preventive, note come “Pacchetto igiene”, che devono essere adottate da tutti gli attori della filiera produttiva: dalla lavorazione, alla distribuzione e somministrazione degli alimenti.

Obiettivo della normativa, dunque, è quello di tutelare la salute dei consumatori, garantendo la produzione e commercializzazione di alimenti “sicuri” dal punto di vista igienico-sanitario, ossia privi di contaminanti di natura fisica, chimica o biologica nocivi per l’uomo.

Sistema di autocontrollo HACCP

Hazard Analysis and Critical Control Points – Sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici

La normativa vigente prevede che ogni azienda operante nel settore alimentare faccia una valutazione documentata dei rischi igienico-sanitari presenti al suo interno per ciascuna fase della lavorazione dell’alimento.

La valutazione deve seguire le procedure previste dal sistema di autocontrollo HACCP al fine di rendere sicuro l’intero processo produttivo e/o distributivo degli alimenti.

Valutazione e prevenzione

Come operiamo?
Andiamo a valutare i possibili rischi di contaminazione (fisica, chimica e biologica) degli alimenti, per poi definire delle misure preventive atte ad eliminare il pericolo o ridurlo entro un limite accettabile.

Controllo lungo tutta la filiera

Questo controllo si prefigge di monitorare tutta la filiera del processo di produzione e distribuzione dell’alimento.

Obbligatorietà e sanzioni

Le attività di autocontrollo HACCP sono obbligatorie per legge per tutte le aziende che operano nei seguenti ambiti:

  • settore primario (prodotti della terra, dell’allevamento, della caccia e della pesca),
  • mangimi,
  • preparazione,
  • trasformazione,
  • fabbricazione,
  • confezionamento,
  • deposito,
  • trasporto,
  • distribuzione,
  • manipolazione,
  • vendita e fornitura,
  • somministrazione

dei prodotti alimentari.

L’operatore del settore alimentare che omette di predisporre procedure di autocontrollo basate sui principi del sistema HACCP viene punito con la sanzione amministrativa pecuniaria fino a € 6.000, salvo che il fatto non costituisca reato.

Sistema di tracciabilità e rintracciabilità

La tracciabilità è un sistema di registrazione e raccolta di dati all’interno di una azienda alimentare, finalizzato alla rintracciabilità degli alimenti o prodotti alimentari, dal loro ingresso nella filiera alimentare al loro consumo.

Lo scopo delle registrazioni è, in altri termini, quello di poter ricostruire la storia di un prodotto partendo dal consumatore finale fino a giungere al produttore primario e viceversa.

Quali i vantaggi del sistema?

Sono molteplici i vantaggi dell’adozione di un sistema di tracciabilità dell’intera filiera alimentare. Esso infatti consente di:

  • individuare tempestivamente eventuali contaminazioni o anomalie nella catena produttiva. Andando a
    • limitare i rischi per la salute dei consumatori
    • intervenire rapidamente per isolare e rimuovere eventuali lotti di prodotto contaminati
  • migliorare la qualità degli alimenti, permettendo di identificare con precisione la provenienza delle materie prime
  • monitorare ogni fase del processo produttivo per garantire che vengano rispettati gli standard di qualità e sicurezza.
  • tutelare i produttori, permettendo di dimostrare la conformità dei propri prodotti alle normative di settore e di tutelarsi da eventuali azioni legali.
  • alle aziende, di aumentare la trasparenza e la fiducia dei consumatori nei confronti dei propri prodotti e di differenziarsi dalla concorrenza.

Per sicurezza alimentare si intende che i prodotti alimentari acquistati dal consumatore siano sicuri da un punto di vista igienico e sanitario.

Pacchetto igiene, una responsabilità condivisa

A garanzia della salubrità degli alimenti vi sono una serie di misure preventive, note come “Pacchetto igiene”, che devono essere adottate da tutti gli attori della filiera produttiva: dalla lavorazione, alla distribuzione e somministrazione degli alimenti.

Obiettivo della normativa, dunque, è quello di tutelare la salute dei consumatori, garantendo la produzione e commercializzazione di alimenti “sicuri” dal punto di vista igienico-sanitario, ossia privi di contaminanti di natura fisica, chimica o biologica nocivi per l’uomo.

Hai bisogno di maggiori informazioni? Scrivici!

Scrivici senza impegno, un nostro responsabile ti contatterà.

Richiedente

Azienda

Formazione su misura

Corso aggiornamento HACCP

Il corso di aggiornamento si propone di realizzare una efficace formazione finalizzata alla corretta attuazione di tutte le misure di buona prassi igienica.

Corso HACCP base

Il corso si propone di realizzare una efficace formazione oltre che adeguato addestramento del personale che non manipola alimenti, finalizzati alla corretta attuazione di tutte le misure di buona prassi igienica, per garantire una reale prevenzione delle tossinfezioni alimentari.

Corso HACCP base per addetti che manipolano alimenti – Livello 1

Il corso si propone di realizzare una efficace formazione oltre che adeguato addestramento del personale che non manipola alimenti, finalizzati alla corretta attuazione di tutte le misure di buona prassi igienica, per garantire una reale prevenzione delle tossinfezioni alimentari.